Il cimitero monumentale di Messina

Il cimitero monumentale di Messina è uno dei più importanti d’Italia. Progettato dall’Ing. Leone Savoja, venne inaugurato nel 1872. All’interno di esso si trovano numerosi monumenti funerari degni di essere visitati ed osservati, il patrimonio scultoreo presente è di notevole pregio artistico. Purtroppo nel maggiore dei casi, queste opere d’arte sono trascurate in fatto di ordinaria manutenzione, sicuramente perché i discendenti dei defunti sono assenti fisicamente o non hanno nessun interesse al loro mantenimento strutturale, risultando nella maggior parte dei casi addirittura mutilati.

Da appassionato della storia della II^ GM non posso non fare una visita alla tomba del marinaio Giuseppe Mangano caduto sulla corazzata Giulio Cesare nel corso della battaglia di Punta Stilo del 9 luglio del 1940 al largo delle coste di Reggio Calabria. Si tratta di un’opera dello scultore Saro Leonardi voluta dai genitori dello sfortunato marinaio morto ad appena vent’anni. Descrivere l’opera non è facile, in quanto la giudico molto bella e toccante e pertanto consiglio una visita sul posto e perché no portare un omaggio floreale al marinaio ed ai suoi genitori.

Sergio Cavacece

8 comments

  1. Il Marinaio Giuseppe Mangano,caduto sull’incrociatore da Battaglia “Giulio Cesare” abitava con i genitori al rione Miracoli,in via Catania,in una palazzina ottocentesca,oggi demolita,per fare posto al Residence Villa Dante.

  2. Lo Scultore Saro Leonardi,aveva bottega in via San Cosimo,poco vicino della via Catania,tra l’altro restaurò di stucco e cesello l’altare maggiore settecentesco della veccia chiesa dei Miracoli,oggi anch’essa demolita per far posto alla curva stradale a villa Dante,di fronte al mercato Vascone.

  3. Grazie per la pubblicazione. Sono Maria Letizia, la nipote del marinaio , e gradirei raccogliere più notizie per un riconoscimento alla sua memoria. Mio padre Rosario Mangano è deceduto nel 1971 e pertanto i miei ricordi sono lontani.

  4. Grazie,per la pubblicazione. Sono la nipote Maria Letizia . Mio padre Rosario Mangano è deceduto nel 1971 e i miei ricordi sono molto lontani. Vorrei onorare la memoria di mio zio e cerco di raccogliere notizie in merito alla sua giovane età per poter far conoscere alla nostra città il gesto eroico di un giovane ventenne che salvò la nave Giulio Cesare e i suoi compagni. I miei nonni, anch’essi sepolti insieme al figlio, hanno vissuto i loro pochi anni nella sofferenza. Mio nonno Biagio per vari anni andò alla ricerca degli altri marinari sopravvissuti per sapere se il figlio ,ustionatosi per spegnere le fiamme della nave, avesse sofferto. Altro non conosco.

  5. Egregia Marialetizia…..le mie informazioni circa la vita di Giuseppe Mangano sono limitate a questo articolo che ho scritto con molta gioia…ho sempre apprezzato il monumento e lo reputo uno dei più belli siti all’interno del nostro cimitero…nel mio piccolo ho cercato di mantenere vivo il ricordo di questo giovane marinaio realizzando anche sul mio profilo di FB un dettagliato album fotografico del monumento. Cordiali saluti Sergio Cavacece.

    1. Grazie, per aver mantenuto in vita il ricordo di mio zio. Spero che quella giovane vita spezzata per la Patria possa fare riflettere le nuove genarazioni . Saluti Maria Letizia

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...