“L’Autobus” – Un libro di Domenica Barbaro

Domenica Barbaro è nata a Messina nel 1965. Dopo un diploma, un marito (ex), due figli si è messa a lavorare assommando: promoter biscottini-merendine, un bar-tabacchi (cassiera), promoter contratti telefonia, assicurazioni, agenzia disbrigo pratiche automobilistiche, agenzia immobiliare, lavoratrice socialmente utile… e finalmente sei anni fa è riuscita a coronare il sogno della sua vita: guidare un autobus. All’Atm (azienda trasporti municipalizzata), in 13 anni di lavoro negro, è riuscita a scalare le vette: dalle pulizie fino al comando (dell’autobus). In questo libro non fa null’altro che riportare tutto quanto le è accaduto durante lo svolgimento del suo servizio. Ed Armando Siciliano, noto editore di volumi storici messinesi, ha voluto scommettere su un “Manuale di modi di dire, proverbi, imprecazioni in puro dialetto popolare siciliano”. In copertina, una foto degli anni ’50 che ritrae il vecchio tram (collezione Saro Armone). Un volume di 160 pagine che inizia con una dedica: “All’Azienda Trasporti Municipalizzata, ai miei colleghi, alla mia Città con l’auspicio di un futuro migliore”.
Di piacevole lettura, scorrevole, simpatico e molto dettagliato nella descrizione dei particolari: “Immaginate un autobus che circola nell’ora di punta, gremito di gente. Un penitenziario su ruote, al cui interno si lanciano, non appena si aprono le prte, valanghe di persone: ‘nu munnizzaru! E’ la calca il paradiso per palpeggiatori e borseggiatori che ritrovano, in un colpo solo, sia la folla sia il target: le donne (o altro….).
La storia della “mano morta” è vecchia quanto quella dei rapporti umani. Una mano invisibile ti sfiora? In principio credi sia dovuto a un moto di inerzia degli arti, lasciati indolenti in balìa del movimento dell’autobus. Cerchi di sgusciare via timorosamente, ma il tizio, tenace, ammuffito, cuttu e mala cavatu, rimane incollato con l’attack alle tue prosperose terga (viene effettuata, naturalmente, una selezione spontanea delle terga da palpare)!
Allora (se le tue terga sono state prescelte) ti volti verso di lui con la facci di milli culura e gli lanci un’occhiataccia della serie: “Cosazza fitusa, chi ffai, ‘u jadduzzu? Nu nn’ai abbentu?”
Lui? Niente. Sfacciatissimo, bedda pumata ppi li caddi, come un angelo disceso dal cielo, fa l’indianu. Mi cci veni ‘na botta i sali! Il molestatore ci prova sempre. Non si pone problemi, ‘a smania nu’ fa stari quietu. Se la donna tace, la sua mano (!) avanza. In caso di reazione, fa ‘nu sautu ‘ntall’aria comu nn’ariddu e arrispunni: «Sta parrannu cu mia?». «Baciannicchiu, chi ti pari ca mi manciu ‘u pani arreti ‘u cozzu?»- Che puoui fare? Dove puoi rifugiarti in un mezzo che ha capienza per novanta persone e ne contiene duecento? Ti resta solo da tirargli ‘nu bellu muffittuni a ‘ncasciari. Megghju cummattiri cu centu mariola ca cu ‘nu babbu.”
Infine, nella quarta di copertina, la foto dell’autrice corredata da una sintetica descrizione del libro:
«Avverti un intimo bisogno di sfioramenti, di leggeri tocchi, lascive e voluttuose carezze che si rifugiano sulla pelle, mani golose che si posano e si acquietano sulle rosate carni, mentre stille di sudore ti rigano la schiena? Sfiorarsi, toccarsi e comunicare sono un’occasione per recuperare il piacere della sensibilità tattile.
Ami sentire un cuore che batte contro la tua schiena, il caldo alitare sulla nuca, il suo profumo?
Ti piace respirare e percepire gli odori più vari che, penetrando nella gola, entrano furenti dalle narici, si fanno spazio sino ai polmoni per poi scorrere nelle vene? Con il respiro, la vita conosce il suo inizio e cammina verso la sua fine. Il respiro racconta qualcosa di te, il tuo modo di percepire il mondo.
Ti piace entrare, uscire, salire, scendere, ondeggiare su te stesso?
Sali sull’autobus! Ogni tua fantasia si compirà!.

“L’autobus” – Armando Siciliano Editore – € 15,00

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...